w w w w w w

Sei qui: Comune » Servizi Anagrafe - Elettorale pratola.demo@asmepec.it CIE - Carta Identità Elettronica
large default small
CIE - Carte Identità Elettronica

Video

Parte a Pratola Serra la CEI (Carta di Identità Elettronica)

Cosa è

A cosa serve

Come si ottiene

 

Video presentazione CIE dell'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato

Cosa è.

La nuova Carta di identità elettronica è il documento personale che attesta l’identità del cittadino, realizzata in materiale plastico, dalle dimensioni di una carta di credito e dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare.

La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un’ elevata resistenza alla contraffazione. Sul retro della Carta il Codice Fiscale è riportato anche come codice a barre.

 

A cosa serve.

Oltre all’impiego ai fini dell’identificazione, la nuova Carta di identità elettronica può essere utilizzata per richiedere una identità digitale sul sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale). Tale identità, utilizzata assieme alla CIE, garantisce l’accesso ai servizi erogati dalle PP.AA. Per maggiori informazioni consultare la sezione apposita.

All’atto della richiesta di emissione della Carta il cittadino può esprimere il consenso/diniego alla donazione degli organi. Il CNT (Centro Nazionali Trapianti) assicura la gestione di tale informazione. Il rilascio della dichiarazione di volontà relativa alla donazione degli organi è facoltativo e può essere effettuato solo sul territorio nazionale. www.trapianti.salute.gov.it

Pag. 1 Pag. 2
Pag. 3 Pag. 4

pdf Scarica l'opuscolo donazione organi

Come si ottiene.

La nuova Carta di identità elettronica si può richiedere alla scadenza della propria Carta d’identità (o in seguito a smarrimento, furto o deterioramento) presso il Comune di residenza o di dimora.

Nel dettaglio:

Il cittadino dovrà recarsi presso lo sportello anagrafe del Comune munito dlla vecchia carta d'identità o della patente di guida (se possedute), necessari per l'identificazione, e di fototessera, in formato cartaceo o elettronico, su un supporto USB. La fototessera dovrà essere dello stesso tipo di quelle utilizzate per il passaporto. È consigliabile, all’atto della richiesta, munirsi di codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione (non è necessario presentare altri documenti). Prima di avviare la pratica di rilascio della Carta di identità elettronica bisognerà versare, presso le casse del Comune, la somma di € 22,21, comprensiva dei diritti fissi e di segreteria, quale corrispettivo per il rilascio della CIE. Bisognerà, inoltre, conservare il numero della ricevuta di pagamento.

Nel caso in cui il richiedente la CIE sia genitore di minori è necessario che presenti anche dichiarazione di assenso all'espatrio sottoscritta dall'altro genitore o esercente la responsabilità genitoriale, ai sensi della legge n. 1185 del 1967. In alternativa è necessario fornire l’autorizzazione del giudice tutelare. L’assenso ovvero l’autorizzazione del giudice devono essere presentati anche nel caso in cui la richiesta di emissione del documento riguardi il minore.

Per quanto riguarda il rilascio della CIE a cittadini che per gravi motivi di salute non possano recarsi allo sportello, devono essere presi da un familiare direttamente e personalmente con gli operati dell'ufficio anagrafe.

Il cittadino, nel momento della domanda:

  • in caso di primo rilascio esibisce all'operatore Comunale un altro documento di identità in corso di validità. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni;
  • in caso di rinnovo o deterioramento del vecchio documento consegna quest’ultimo all'operatore comunale;
  • consegna all'operatore comunale il codice fiscale e il numero della ricevuta di pagamento della Carta (se disponibile);
  • verifica con l’operatore comunale i dati anagrafici rilevati dall'anagrafe comunale;
  • fornisce, se lo desidera, indirizzi di contatto per essere avvisato circa la spedizione del suo documento;
  • indica la modalità di ritiro del documento desiderata (consegna presso un indirizzo indicato o ritiro in Comune);
  • fornisce all'operatore comunale la fotografia;
  • procede con l’operatore comunale all'acquisizione delle impronte digitali;
  • fornisce, se lo desidera, il consenso ovvero il diniego alla donazione degli organi;
  • firma il modulo di riepilogo procedendo altresì alla verifica finale sui dati.

La Carta può essere spedita direttamente al cittadino che la riceverà entro 6 giorni dalla richiesta oppure presso il Comune o presso un indirizzo da lui indicato.

La validità della Carta di identità varia a seconda all’età del titolare ed è di:

  • 3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni;
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Gli uffici anagrafici, come da direttive del Ministero dell'Interno, dovranno rilasciare la nuova CIE abbandonando la modalità di emissione della carta d'identità in formato cartaceo, salvo i casi di reale  e documentata urgenza segnalati dal richiedente per motivi di salute, viaggio, consultazione elettorale e partecipazione a concorsi o gare pubbliche. La carta d'identità in formato cartaceo potrà essere rilasciata anche nel caso in cui il cittadino sia iscritto nell'Anagrafe degli Italiani Residenti all'Estero (AIRE).

weblink Per maggiori informazioni consultare il sito preposto

 
Stemma comunale

Questo sito fa uso di cookie! Se non si modificano le impostazioni del browser, si accettano. Per ulteriori informazioni Cookie Policy.

Approva i cookie di questo sito?

Cookie & Privacy