w w w w w w

Sei qui:
large default small
Niente più certificati per le Pubbliche Amministrazioni
Decertificazione La recente entrata in vigore della legge 183/2011 sulla stabilità ha reso obbligatorie le autodichiarazioni, vietando la presentazione di certificati alle Pubbliche Amministrazioni e ai gestori di Servizi Pubblici.

L'articolo 15 della legge 183 del 12 novembre 2011 "Norme in materia di certificazioni e dichiarazioni sostitutive", a partire dal 1 gennaio 2012, ha attuato una completa decertificazione, eliminando i certificati nei rapporti tra Pubbliche Amministrazioni (INPS, Agenzia Entrate, Scuole, Enti Locali ...) e fra queste e i gestori di Pubblici Servizi (ENEL, Telecom, Alto Calore, ENELgas, ...), relativamente a stati, qualità personali e fatti. Spetterà, quindi, all'Ente Pubblico o al gestore di Pubblico Servizio acquisire d'ufficio i dati o i documenti che si autocertificano ed effettuare idonei e opportuni controlli presso l'Anagrafe Comunale o altro ufficio di competenza.

I certificati continuano ad essere validi solo nei rapporti tra privati, a tal fine, l'art. 45 della succitata L. 183/2011 impone che tutti i certificati rilasciati dalle Pubbliche Amministrazioni, a partire dal 2 gennaio 2012, devono presentare, pena la nullità degli stessi, la seguente dicitura:

"Il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi".

Una cosa importante da ricordare è che la sottoscrizione delle autocertificazioni, qualora non venga effettuata in presenza del dipendente addetto al ricevimento delle stesse, dev'essere presentata unitamente alla fotocopia del documento di identità del sottoscrittore.
Il cittadino può utilizzare le autocertificazioni anche per i rapporti con le Istituzioni private (Banche, Assicurazioni, Agenzie d’affari, Poste italiane, notai, etc.), che consentano l’utilizzo delle norme del Testo Unico sulla documentazione amministrativa di cui all’art. 2 D.P.R. 445/2000.
Si rammenta, infine, che l’autocertificazione ha lo stesso valore dei certificati (art. 46 D.P.R. 445/2000), è gratuita e non comporta l’autenticazione della firma.

 
Stemma comunale

Questo sito fa uso di cookie! Se non si modificano le impostazioni del browser, si accettano. Per ulteriori informazioni Cookie Policy.

Approva i cookie di questo sito?

Cookie & Privacy