Portale del Comune di Pratola Serra
w w w w w w

Sei qui: Servizi on line » PECaiCittadini
large default small
Ultime deliberazioni di Giunta comunale
Ultime deliberazioni di Consiglio comunale
Portale del Comune di Pratola Serra
Monitoraggio randagismo
Randagismo

Nell'ultimo periodo estivo, in seguito al quotidiano monitoraggio del territorio comunale da parte della Polizia Locale, si è registrato un aumento di cani randagi, obbligando gli Uffici comunale preposti a richiedere, a più riprese, il servizio accalappiacani, così come le allegate richieste inoltrate all'ASL AV - Servizio veterinario testimoniano.

[Leggi l'articolo completo]
 
Pratola Serra risponde ad una Call Europea con il progetto CERERE

Lo scorso 27 agosto 2014, il gruppo di lavoro messo in piedi dal Sindaco Aufiero e dall'Amministrazione comunale di Pratola Serra, tra i quali spiccano le presenze del dott. Salvatore Esposito, presidente di Mediterraneo Sociale SCARL, della dott.ssa Adriana Maestro, project manager, del dott. Vito Fusco del GAL Partenio Consorzio, del dott. Salvatore Crispino, progettista e componente dello Staff comunale, oltre a tante altre figure di rilievo in rappresentanza dei tanti co-beneficiari che hanno aderito all'invito dello stesso Sindaco, è riuscito a completare, lavorando alacremente durante i mesi di luglio e agosto, e a presentare alla Commissione Europea, nei tempi previsti, un progetto in risposta alla Call Europea:”Call for proposals for social policy innovations supporting”, dal titolo “Cerere: Community Welfare and Social Agriculture”, la cui esecutività è stata approvata con deliberazione di Giunta Comunale n. 102 del 18/08/2014.

Lo scorso 27 agosto 2014, il gruppo di lavoro messo in piedi dal Sindaco di Pratola Antonio Aufiero e dall'Amministrazione comunale di Pratola Serra, tra i quali spiccano le presenze del dott. Salvatore Esposito, presidente di Mediterraneo Sociale SCARL, della dott.ssa Adriana Maestro, project manager, del dott. Salvatore Crispino, progettista e componente dello Staff comunale, oltre a tante altre figure di rilievo in rappresentanza dei tanti co-beneficiari che hanno aderito all'invito dello stesso Sindaco, è riuscito a completare, lavorando alacremente durante i mesi di luglio e agosto e a presentare alla Commissione Europea, nei tempi previsti, un progetto in risposta alla Call Europea: "Call for proposals for social policy innovations supporting”, dal titolo “Cerere: Community Welfare and Social Agriculture”, la cui esecutività è stata approvata con deliberazione di Giunta Comunale n. 102 del 18/08/2014. L'aggregazione vede come capofila il Comune di Pratola Serra e come compartecipanti: Mediterraneo Sociale SCARL, GAL Partenio Consorzio, Cooperativa GEA Irpina, Università del Sannio, Associazione Nazionale “Città del Vino”, Ass. “Il Pioppo ONLUS”, Ass. “Impresa a Rete”, Ass. “La Solidarietà”, Lyceo Mediterraneo, Officinae.ECS, Ottavia, Zahir, oltre alla manifestazione di interesse al progetto da parte della Regione Campania, della Caritas Diocesana di Avellino e della Caritas Diocesana di Benevento.

La Call rappresenta uno strumento di finanziamento a livello europeo, gestito direttamente dalla Commissione Europea per sostenere gli obiettivi dell'Unione in termini di promozione di un elevato livello di qualità e di occupazione sostenibile, garanzia di una protezione sociale adeguata e dignitosa, lotta contro l'esclusione sociale e la povertà e migliorare le condizioni di lavoro e contribuire all'attuazione della strategia Europa 2020, obiettivi da anni perseguiti dal Comune di Pratola Serra. Infatti da più di quattro anni è stata messa in atto una strategia programmatica sociale, territoriale e di ambito, di innovazione nell’ambito delle politiche sociali promuovendo e sostenendo il Welfare di Comunità strettamente collegato con la promozione di Economie Civili nel campo dell’agricoltura sociale e dell’etologia, realizzando, nel proprio territorio, la prima esperienza di Fattoria Sociale della Regione Campania e la prima esperienza (in fase avanzata di costruzione) del primo Parco Etologico del Mezzogiorno del Paese sostenendo il patrocinio morale ad un’accordo di programma col fine di:
1. promuovere le funzioni della fattoria sociale come risorse della Comunità territoriale, dello sviluppo sostenibile e dell’inclusione sociale secondo il documento scientifico generale legami di responsabilità, di solidarietà , di comunità allegato alla bozza di accordo di programma e parte integrante dello stesso;
2. coinvolgere soggetti del privato sociale nell'organizzazione e attuazione dei progetti volti all’inserimento lavorativo, reinserimento sociale e formazione delle categorie svantaggiate; 3. integrazione delle attività istituzionali culturali e sociali di formazione degli adulti e dei giovani nel campo del rispetto dell’ambiente e della natura e della promozione di un armonioso rapporto uomo-animale;
4. promuovere progetti sociali individualizzati socio-educativi e/o socio –sanitari indispensabili per le persone più fragili, sulla base della classificazione funzionale internazionale dei bisogni;

L'Ente Comune si è impegnato a contribuire alla buona riuscita dei progetti attraverso la pubblicizzazione delle attività svolte all’interno della Fattoria garantendo, tra l’altro, un investimento di start-up di tutte le attività per l’alto valore sociale, etico, solidale e non profit della Fattoria, con risultati straordinariamente importanti in termini di inclusione e di integrazione dei servizi.

L'obiettivo generale della CALL FOR PROPOSALS VP/2014/008 consiste nel promuovere l'innovazione e le riforme nei servizi sociali per affrontare le principali sfide dell’inclusione integrata con sviluppo locale innovativo, in coerenza con la politica complessiva dell’Ente Locale, il quale ha voluto rispondere alla Call con una proposta progettuale complessa ed articolata, all’altezza della innovazione richiesta dall’UE, condivisa e ideata gratuitamente di concerto con la Rete di Terzo Settore - rappresentata da Mediterraneo Sociale scarl - che già ha collaborato in accordo con la Amministrazione Comunale su questi temi strategici - ed articolata nel progetto CERERE.

Così il Sindaco Aufiero: “Il Comune di Pratola Serra da anni sta perseguendo soluzioni a favore delle strategie di Community Welfare e Agricoltura Sociale e ora ha visto nell'Europa un interlocutore istituzionale interessato al tema. L'innovazione nelle politiche sociali è oggi centrale in Europa, ancor di più per i mutamenti globali delle condizioni di vita delle persone e per le conseguenze della crisi economico-finanziaria strutturale. Ciò, da un lato, sta creando nuovi bisogni e nuove povertà mentre, dall’altro, sta determinando tagli di investimenti e inadeguatezza dei sistemi classici di Welfare State.
Pertanto, l’effettivo esercizio dei diritti, una nuova, efficiente ed efficace strategia di Community Welfare ed un modello di produzione e di sviluppo sostenibile sono la nostra vera sfida. Queste tre questioni, oramai, non sono più separabili e vanno affrontate in modo integrato. Per questo motivo, la strategia generale del nostro progetto, a partire dalla sua denominazione, è Cerere: Community Welfare and Social Agriculture. Inclusione Sociale attraverso Economie Territoriali Inclusive e Rigenerative dell’Habitat. Ringrazio vivamente i progettisti, il dott. Salvatore Esposito, la dott.ssa Adriana Maestro e il dott. Salvatore Crispino, per aver dato vita ad un progetto valido, serio ma soprattutto reale in quanto già attuato a Pratola Serra”.

In sintesi, lo scopo progettuale è quello di attivare tutte le procedure previste e di attivare tutte le collaborazioni scientifiche gratuite finalizzate alla presentazione del progetto privilegiando, coerentemente con la proposta europea, un approccio:
1. per la definizione di un Sistema Integrato di Servizi (cd. SPORTELLO UNICO). Questa forma di integrazione può includere un forte coordinamento tra i servizi. L'integrazione dei servizi sociali attraverso la creazione di "Sportelli unici" ha una potenzialità consistente nell’efficienza dei costi, efficacia delle prestazioni e capacità di affrontare problemi complessi e molteplici. Tale impostazione richiede un approccio a fasi, tenendo in considerazione quanto segue: - Integrazione dei sistemi informativi per ridurre la duplicazione, fornisce basi per un approccio personalizzato (olistico) alla erogazione dei servizi;
2. per ridurre la complessità di accesso ai servizi semplificando i requisiti di ammissibilità; 3. per migliorare il coordinamento tra i diversi livelli di governo (centrale, regionale o locale) e migliorare l'erogazione dei servizi in generale;
3. per personalizzare l’intervento sociale attraverso la strategia del Case Management di alta qualità e quella del PTRI così come deliberato e sperimentato dalla regione Campania; 4. per promuovere partenariati innovativi come un elemento chiave nella strategia inclusiva nel settore della prestazione di servizi sociali. Tali partenariati potrebbero includere importanti enti pubblici e privati, così come le organizzazioni della società civile.

Si tratta di un nuovo modello di agricoltura sociale che privilegia i prodotti tradizionali locali, il genius loci e, contemporaneamente, l’inclusione, facendo così diventare le economie civili del Terzo Settore rigeneratrici l’habitat con qualità economiche generative di coesione sociale e buona occupazione, di buona dimensione urbanistico-architettonica.
- See more at: http://www.irpinianews.it/DaiComuni/news/?news=143312#sthash.uM7i2QJ8.dpuf
Lo scorso 27 agosto 2014, il gruppo di lavoro messo in piedi dal Sindaco di Pratola Antonio Aufiero e dall'Amministrazione comunale di Pratola Serra, tra i quali spiccano le presenze del dott. Salvatore Esposito, presidente di Mediterraneo Sociale SCARL, della dott.ssa Adriana Maestro, project manager, del dott. Salvatore Crispino, progettista e componente dello Staff comunale, oltre a tante altre figure di rilievo in rappresentanza dei tanti co-beneficiari che hanno aderito all'invito dello stesso Sindaco, è riuscito a completare, lavorando alacremente durante i mesi di luglio e agosto e a presentare alla Commissione Europea, nei tempi previsti, un progetto in risposta alla Call Europea: "Call for proposals for social policy innovations supporting”, dal titolo “Cerere: Community Welfare and Social Agriculture”, la cui esecutività è stata approvata con deliberazione di Giunta Comunale n. 102 del 18/08/2014. L'aggregazione vede come capofila il Comune di Pratola Serra e come compartecipanti: Mediterraneo Sociale SCARL, GAL Partenio Consorzio, Cooperativa GEA Irpina, Università del Sannio, Associazione Nazionale “Città del Vino”, Ass. “Il Pioppo ONLUS”, Ass. “Impresa a Rete”, Ass. “La Solidarietà”, Lyceo Mediterraneo, Officinae.ECS, Ottavia, Zahir, oltre alla manifestazione di interesse al progetto da parte della Regione Campania, della Caritas Diocesana di Avellino e della Caritas Diocesana di Benevento.

La Call rappresenta uno strumento di finanziamento a livello europeo, gestito direttamente dalla Commissione Europea per sostenere gli obiettivi dell'Unione in termini di promozione di un elevato livello di qualità e di occupazione sostenibile, garanzia di una protezione sociale adeguata e dignitosa, lotta contro l'esclusione sociale e la povertà e migliorare le condizioni di lavoro e contribuire all'attuazione della strategia Europa 2020, obiettivi da anni perseguiti dal Comune di Pratola Serra. Infatti da più di quattro anni è stata messa in atto una strategia programmatica sociale, territoriale e di ambito, di innovazione nell’ambito delle politiche sociali promuovendo e sostenendo il Welfare di Comunità strettamente collegato con la promozione di Economie Civili nel campo dell’agricoltura sociale e dell’etologia, realizzando, nel proprio territorio, la prima esperienza di Fattoria Sociale della Regione Campania e la prima esperienza (in fase avanzata di costruzione) del primo Parco Etologico del Mezzogiorno del Paese sostenendo il patrocinio morale ad un’accordo di programma col fine di:
1. promuovere le funzioni della fattoria sociale come risorse della Comunità territoriale, dello sviluppo sostenibile e dell’inclusione sociale secondo il documento scientifico generale legami di responsabilità, di solidarietà , di comunità allegato alla bozza di accordo di programma e parte integrante dello stesso;
2. coinvolgere soggetti del privato sociale nell'organizzazione e attuazione dei progetti volti all’inserimento lavorativo, reinserimento sociale e formazione delle categorie svantaggiate; 3. integrazione delle attività istituzionali culturali e sociali di formazione degli adulti e dei giovani nel campo del rispetto dell’ambiente e della natura e della promozione di un armonioso rapporto uomo-animale;
4. promuovere progetti sociali individualizzati socio-educativi e/o socio –sanitari indispensabili per le persone più fragili, sulla base della classificazione funzionale internazionale dei bisogni;

L'Ente Comune si è impegnato a contribuire alla buona riuscita dei progetti attraverso la pubblicizzazione delle attività svolte all’interno della Fattoria garantendo, tra l’altro, un investimento di start-up di tutte le attività per l’alto valore sociale, etico, solidale e non profit della Fattoria, con risultati straordinariamente importanti in termini di inclusione e di integrazione dei servizi.

L'obiettivo generale della CALL FOR PROPOSALS VP/2014/008 consiste nel promuovere l'innovazione e le riforme nei servizi sociali per affrontare le principali sfide dell’inclusione integrata con sviluppo locale innovativo, in coerenza con la politica complessiva dell’Ente Locale, il quale ha voluto rispondere alla Call con una proposta progettuale complessa ed articolata, all’altezza della innovazione richiesta dall’UE, condivisa e ideata gratuitamente di concerto con la Rete di Terzo Settore - rappresentata da Mediterraneo Sociale scarl - che già ha collaborato in accordo con la Amministrazione Comunale su questi temi strategici - ed articolata nel progetto CERERE.

Così il Sindaco Aufiero: “Il Comune di Pratola Serra da anni sta perseguendo soluzioni a favore delle strategie di Community Welfare e Agricoltura Sociale e ora ha visto nell'Europa un interlocutore istituzionale interessato al tema. L'innovazione nelle politiche sociali è oggi centrale in Europa, ancor di più per i mutamenti globali delle condizioni di vita delle persone e per le conseguenze della crisi economico-finanziaria strutturale. Ciò, da un lato, sta creando nuovi bisogni e nuove povertà mentre, dall’altro, sta determinando tagli di investimenti e inadeguatezza dei sistemi classici di Welfare State.
Pertanto, l’effettivo esercizio dei diritti, una nuova, efficiente ed efficace strategia di Community Welfare ed un modello di produzione e di sviluppo sostenibile sono la nostra vera sfida. Queste tre questioni, oramai, non sono più separabili e vanno affrontate in modo integrato. Per questo motivo, la strategia generale del nostro progetto, a partire dalla sua denominazione, è Cerere: Community Welfare and Social Agriculture. Inclusione Sociale attraverso Economie Territoriali Inclusive e Rigenerative dell’Habitat. Ringrazio vivamente i progettisti, il dott. Salvatore Esposito, la dott.ssa Adriana Maestro e il dott. Salvatore Crispino, per aver dato vita ad un progetto valido, serio ma soprattutto reale in quanto già attuato a Pratola Serra”.

In sintesi, lo scopo progettuale è quello di attivare tutte le procedure previste e di attivare tutte le collaborazioni scientifiche gratuite finalizzate alla presentazione del progetto privilegiando, coerentemente con la proposta europea, un approccio:
1. per la definizione di un Sistema Integrato di Servizi (cd. SPORTELLO UNICO). Questa forma di integrazione può includere un forte coordinamento tra i servizi. L'integrazione dei servizi sociali attraverso la creazione di "Sportelli unici" ha una potenzialità consistente nell’efficienza dei costi, efficacia delle prestazioni e capacità di affrontare problemi complessi e molteplici. Tale impostazione richiede un approccio a fasi, tenendo in considerazione quanto segue: - Integrazione dei sistemi informativi per ridurre la duplicazione, fornisce basi per un approccio personalizzato (olistico) alla erogazione dei servizi;
2. per ridurre la complessità di accesso ai servizi semplificando i requisiti di ammissibilità; 3. per migliorare il coordinamento tra i diversi livelli di governo (centrale, regionale o locale) e migliorare l'erogazione dei servizi in generale;
3. per personalizzare l’intervento sociale attraverso la strategia del Case Management di alta qualità e quella del PTRI così come deliberato e sperimentato dalla regione Campania; 4. per promuovere partenariati innovativi come un elemento chiave nella strategia inclusiva nel settore della prestazione di servizi sociali. Tali partenariati potrebbero includere importanti enti pubblici e privati, così come le organizzazioni della società civile.

Si tratta di un nuovo modello di agricoltura sociale che privilegia i prodotti tradizionali locali, il genius loci e, contemporaneamente, l’inclusione, facendo così diventare le economie civili del Terzo Settore rigeneratrici l’habitat con qualità economiche generative di coesione sociale e buona occupazione, di buona dimensione urbanistico-architettonica.
- See more at: http://www.irpinianews.it/DaiComuni/news/?news=143312#sthash.uM7i2QJ8.dpuf
[Leggi l'articolo completo]
 
“Quatt’ prete” - Progetto di Riqualificazione Urbana del Borgo Medievale di Serra

Serra di Pratola Serra


Il Sindaco Aufiero e l’Amministrazione Comunale di Pratola Serra, nell’intento di procedere alla riqualificazione urbana del Borgo medievale di Serra, così come proposto nel programma elettorale, il cui primo passo si era esplicato attraverso la giornata “Fiori al Borgo”, con DGC n. 87/2012, ha incaricato l’arch. Anna Fierro di redigere un piano di fattibilità e relativo progetto preliminare, onde procedere alla richiesta di finanziamenti ai Settori preposti.
[Leggi l'articolo completo]
 
Ice Bucket Challenge anti Sla del Sindaco Aufiero

Video

Venerdì 5 settembre 2014, nominato da Ennio Petruzziello, il Sindaco Antonio Aufiero ha accettato la "doccia ghiacciata" a favore della ricerca per contrastare la SLA e ha nominato, a sua volta, il vicesindaco Massimo Panza, il sig. Pietro D'Amore e il consigliere di minoranza Gerardo Galdo.

[Leggi l'articolo completo]
 
Rinnovo PEC gratuita ai cittadini
PEC gratuita

Durante il Consiglio comunale del 04 luglio 2014, il Sindaco ha dato comunicazione del rinnovo del servizio PEC gratuito per tutti i cittadini, secondo i criteri e le condizioni generali e particolari che ne disciplinano il servizio.

Il Servizio PEC gratuito viene offerto non solo ai nuovi account attivati ma viene esteso anche ai rinnovi degli account accesi nel corso del 2013 e di cui verrà inviata esplicita comunicazione via PEC.

[Leggi l'articolo completo]
 
Archiviazione indagine

Sindaco Antonio Aufiero

Comunicazione del Sindaco, Antonio Aufiero

Informo la cittadinanza tutta di Pratola Serra che le indagini svolte dalla Procura della Repubblica, in seguito a DENUNCIA sporta dai consiglieri di minoranza del gruppo "Noi per Pratola Serra" in merito a presunti debiti fuori bilancio e ad atti contabili falsificati (BILANCIO di PREVISIONE e CONTO CONSUNTIVO) approvati dall'Amministrazione Comunale, si sono concluse con l'ARCHIVIAZIONE del PROCEDIMENTO su richiesta del P.M. DOTT.ssa CECILIA DE ANGELIS di seguito riportata integralmente.

[Leggi l'articolo completo]
 
Graduatoria finale realizzazione Centri di Raccolta
Regione Campania - Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali

La Regione Campania con Decreto Dirigenziale n. 747 del 28/05/2014, Dipartimento della Salute e delle Risorse Naturali, Direzione Generale per l'Ambiente e l'Ecosistema, ha approvato la graduatoria finale per la realizzazione/ampliamento di centri di raccolta di cui all'avviso pubblico emanato con dd n. 23 del 09.10.2013.

La graduatoria vede classificato al 27^ posto, sui 99 ammessi, il progetto presentato dal Comune di Pratola Serra, per un costo complessivo di euro 137.630,85

[Leggi l'articolo completo]
 
PSR Campania 2007/2013 - Misura 321 - Ancora premiato il progetto di Pratola Serra
PSR Campania 2007/2013

Anche dopo la graduatoria definitva, ancora un altro progetto premiato per il Comune di Pratola Serra.

Il GAL Partenio, durante la conferenza stampa di martedì 29 aprile presso il Circolo della Stampa di Avellino, ha presentato i progetti approvati relativamentre ai bandi PSR Campania 2007/2013 (Programma di Sviluppo Rurale). In particolare è stato ufficializzata l'approvazione di un secondo progetto presentato dal Comune di Pratola Serra relativo alla misura 321 - “Servizi essenziali alle persone che vivono nei territori rurali”, per un importo al netto dell'iva di 91.611,89 euro - Primo classificato con 82 punti.

[Leggi l'articolo completo]
 
Predisposizione, applicazione e diffusione dei piani di protezione civile
Piani di Protezione Civile

P.O.R. Campania FESR 2007/2013 - Obiettivo Operativo 1.6 - Avviso pubblico per interventi finalizzati alla predisposizione, applicazione e diffusione dei piani di protezione civile (D.D. n. 60 del 29 gennaio 2014). Verifica della ricevibilità. La commissione ha stilato l'elenco delle istanze ammissibili e non.

[Leggi l'articolo completo]
 
La Regione Campania premia il progetto di Pratola Serra per iniziative turistiche
Regione Campania

Con Decreto Dirigenziale n. 142 del 03/04/2014 della Regione Campania (Dipartimento 51 - Dipartimento della Programmazione e dello Sviluppo Economico - Direzione Generale 1 - Direzione Generale per la Programmazione Economica e il Turismo - U.O.D. 10 - UOD Sviluppo e Promozione turismo) è stato approvato l'elenco delle proposte progettuali beneficiare del finanziamento regionale, relativamente al POR FESR Campania 2007/2013 - Asse 1 Ob. Op. 1.12 - D.G.R. n. 197 /2013: Selezione delle iniziative turistiche di risonanza nazionale ed internazionale da tenersi sul territorio regionale nella sessione "01 Giugno 2014 - 31 Gennaio 2015" tra i quali risulta premiato il progetto presentato dal Comune di Pratola Serra per un importo di € 300.000,00.

[Leggi l'articolo completo]
 
Mostra - Pratola Serra, dalla protoindustria ai giorni nostri

Opuscolo scaricabile

La Pro Loco, con il patrocinio del Comune di Pratola Serra, ha pubblicato un opuscolo storico dedicato alla industrie di Pratola Serra, dal titolo "MOSTRA - Pratola Serra, dalla protoindustria ai giorni nostri.", la cui ricerca storica è stata curata da Raffaele Palladino.

Ai fine di consentire una più ampia diffusione, l'opuscolo è stato acquisito digitalmente e pubblicato in questo portale, in modo da poter essere visualizzato e scaricato liberamente da tutti.
[Leggi l'articolo completo]
 
Tavolo tecnico gruppo di lavoro Centrale Committenza a Pratola Serra
ASMEL

Lunedì 25 novembre u.s. si è tenuto presso l'aula consiliare del Comune di Pratola Serra un incontro con il gruppo di lavoro che opera quotidianamente nell'ambito della Centrale di committenza promossa da ASMEL e ANCPI.

[Leggi l'articolo completo]
 
Chiarimenti Pacchi Alimentari - Anno 2011
Sindaco Antonio Aufiero In seguito ad una ulteriore richiesta di chiarimenti, in merito ai "Pacchi Alimentari 2011", si rende necessario ampliare quanto già affermato e letto durante la comunicazione n. 1 in coda al Consiglio comunale del 29/11/2012.
[Leggi l'articolo completo]
 
Bicentenario dell'istituzione del Comune di Pratola Serra

Bicentenario Istituzionale del Comune di Pratola Serra

Domenica 22 luglio 2012, così come da programma, si è tenuta la celebrazione del bicentenario dell'istituzione del Comune di Pratola Serra.

Per l'occasione si sono svolte diverse iniziative che hanno sintetizzato questi due secoli di vita di Pratola Serra dal punto di vista politico e culturale.

[Leggi l'articolo completo]
 
Niente più certificati per le Pubbliche Amministrazioni
Decertificazione La recente entrata in vigore della legge 183/2011 sulla stabilità ha reso obbligatorie le autodichiarazioni, vietando la presentazione di certificati alle Pubbliche Amministrazioni e ai gestori di Servizi Pubblici.
[Leggi l'articolo completo]
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 Succ. > Fine >>

Pagina 9 di 9
Stemma comunale

Questo sito fa uso di cookie! Se non si modificano le impostazioni del browser, si accettano. Per ulteriori informazioni Cookie Policy.

Approva i cookie di questo sito?

Cookie & Privacy