w w w w w w

Sei qui: Comune » Servizi Tributi IMU (fino al 2013)
large default small
Imposta Municipale Unica - Art. 13 L. 214/2011
Indice
Imposta Municipale Unica
Art. 13 L. 214/2011
Come calcolare l'IMU
Categorie catastali
Aliquote e Detrazioni
Valutazione aree edificabili
Documentazione e scadenze
Calcolo rendita catastale
Calcolo IMU
Dichiarazione IMU
Tutte le pagine

La legge 214/2011, conversione, con modificazioni, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201 "Disposizioni urgenti per la crescita, l'equità e il consolidamento dei conti pubblici” ha introdotto alcuni provvedimenti. In particolare, relativamente all'Imposta Comunale Unica IMU, è stato disposto quanto segue:

Articolo 13

Con le modifiche al comma 4 viene introdotta la lettera b-bis) con cui viene previsto il moltiplicatore 80 per i fabbricati della categoria catastale D/5, da applicare alla rendita catastale ai fini della determinazione del valore dei fabbricati con l'ulteriore modifica della lettera d) escludendo tali fabbricati classificati nella categoria catastale D/5 dal moltiplicatore del 60 per cento, riservato esclusivamente al gruppo catastale D con la precisazione che tale moltiplicatore viene elevato a 65 a decorrere dal 1° gennaio 2013.
Con le modifiche introdotte al comma 5, il moltiplicatore per i terreni agricoli viene fissato a 130 e ridotto a 110 per i coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola.
Con le modifiche introdotte al comma 10 viene modificato poi il comma 10 viene introdotta una maggiorazione della detrazione spettante per l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale, limitatamente agli anni 2012 e 2013, nella misura di 50 euro per ciascun figlio di età non superiore a 26 anni, purché dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale, fino ad un importo complessivo non superiore a 400 euro.
Con le modifiche introdotte al comma 14 viene fissato all'1 gennaio 2012 la decorrenza dell'abrogazione delle norme sulla tassazione delle abitazioni, considerate superate dalla nuova disciplina dell'Imu.
Per ultimo sempre nell'articolo 13 vengono aggiunti poi i commi da 14-bis, 14-ter 14-quater, in materia di ruralità degli immobili con cui viene stabilito che le domande di variazione della categoria catastale presentate fino alla data di entrata in vigore della legge di conversione dl decreto legge in esame producono gli effetti previsti in relazione al riconoscimento di ruralità, fermo restando il classamento originario degli immobili rurali ad uso abitativo, che i fabbricati rurali iscritti al catasto terreni devono essere dichiarati al catasto edilizio urbano entro il 30 novembre 2012 e che, nelle more della suddetta presentazione della dichiarazione di aggiornamento catastale, l'imposta municipale propria viene corrisposta sulla base della rendita delle unità similari già iscritte in catasto.

 



 
Stemma comunale

Questo sito fa uso di cookie! Se non si modificano le impostazioni del browser, si accettano. Per ulteriori informazioni Cookie Policy.

Approva i cookie di questo sito?

Cookie & Privacy